Scommesse sul calcio, consigli per il 2015 / 2016

scommesse-calcioIn Italia le scommesse sono un settore in continua crescita. Nel 2014 nel nostro paese sono stati raccolti circa 4.200 milioni di euro in “betting”, una crescita del 11,6% rispetto al 2013. Le previsioni per il 2015 sono ancor più rosee, e d’altronde considerando che è diventato sempre più facile oggi, grazie ad internet, fare scommesse, c’era da aspettarselo.

Come era altrettanto ovvio immaginare, lo scommettitore medio italiano preferisce puntare i propri soldi sul calcio. Dalla serie A alla B, dalle serie minori fino al calcio estero, sono tante le scelte che si possono fare in tale senso.

Le tipologie di giocate più optate sono ovviamente quelle relative alle partite singole (la classica 1X2, per intenderci), ma anche le ante-post stanno avendo un successo senza paragoni. Per chi non conoscesse sufficientemente bene i termini delle scommesse (nel caso, invitiamo a leggere questo interessante glossario), si tratta delle giocate che si fanno per prevedere il vincitore finale di una data competizione: Champions League, campionato, Premier League, Europei o Mondiali, anche in questo caso ci sono davvero tante alternative.

Come scegliere le scommesse migliori da fare? Indubbiamente giocare sulle preferite è la scelta più plausibile per vincere nel medio / lungo periodo. Non è un caso che chi scommette spesso sui team primi in classifica vince di più.

Ad esempio per il campionato italiano 2015/2016, una delle giocate più interessanti che si possono fare, guardando anche i risultati delle prime partite, è l’Inter. Il team di Milano, guidato da Roberto Mancini in panchina, anche grazie ad un background economico non indifferente in virtù della disponibilità di denaro del suo presidente, l’indonesiano Thohir, e dello sponsor tecnico Pirelli (alla cui guida c’è il milanese Marco Tronchetti Provera), è riuscito a portare a termine una campagna estiva di calciomercato non indifferente, e i risultati si vedono.

La Juventus, in quanto campione in carica, e la Roma, seconda in classifica lo scorso anno, sono altre scelte da non sottovalutare. Sarà un campionato interessantissimo, anche dal punto di vista del “betting”.